Saisa Descrizione - Il Brutto Anatroccolo


Il Brutto Anatroccolo
Vai ai contenuti
Servizio S.A.I.S.A

Servizio domiciliare rivolto a PERSONE ANZIANE



COS’E’ E A CHI E’ RIVOLTO Il SAISA
E' un servizio domiciliare rivolto a persone anziane che non sono più in grado di svolgere autonomamente le normali attività della vita quotidiana. Il Servizio prevede interventi di aiuto che hanno l’obiettivo di migliorare la qualità della vita, favorendo la permanenza della persona anziana nel proprio ambiente ed evitando forme di istituzionalizzazioni.
E’ gestito dalla cooperativa in convenzione con il Municipio III – Roma Capitale ed è svolto in collaborazione con la ASL Roma 1(ex RMA/IV Distretto) e con i servizi sociali e sanitari territoriali.

COME SI ACCEDE
Il cittadino che vuole usufruire del SAISA deve farne richiesta presso il Municipio di appartenenza o Comune di residenza e ha il diritto di scegliere l’Organismo (cooperativa) fra quelli che sono accreditati nel territorio e risultanti idonei a svolgere il servizio.

COSA SI FA: INTERVENTI E PRESTAZIONI
Il servizio prevede interventi personalizzati di aiuto e sostegno in ambito domiciliare e non; accompagnamento nelle svolgimento delle attività di vita quotidiana (per uscite, visite mediche, fisioterapie, etc); promozione e sostegno alla partecipazione ad attività culturali e ricreative; sviluppo e sostegno dell’autonomia personale e sociale.

Nello specifico, il servizio da noi erogato comprende:
  • Aiuto/supporto nella cura della persona (igiene personale, vestizione, movimentazione, deambulazione, somministrazione dei pasti)
  • Aiuto/supporto nella cura del proprio ambiente personale (pulizia ambienti, acquisti generi di prima necessità, preparazione pasti)
  • Attività per lo sviluppo, recupero e mantenimento delle abilità nell’ambito dell’autosufficienza (lavarsi, vestirsi, muoversi, alimentarsi, ecc)
  • Accompagnamento (con mezzi pubblici, o con mezzi messi a disposizione dalla persona) a centri di terapia o servizi sanitari per visite mediche e specialistiche, ad attività culturali e ricreative;
  • Sostegno nel disbrigo delle pratiche burocratiche;
  • Attività di rete, per il potenziamento e il sostegno delle reti sociali formali e informali (servizi sanitari e sociali, famiglia, amici, vicini)

La cooperativa realizza, inoltre, su richiesta della persona e in accordo con il Servizio Sociale Municipale le seguenti attività di gruppo:
  • Gite e week-end
  • Cineforum
  • Agricoltura sociale nell’Ambito del Progetto orto e Mezzo
  • Uscite ludico ricreative (pizza, teatro, cinema )

Ulteriori servizi migliorativi offerti all’utenza:
  • Reperibilità notturna (reperibilità del coordinatore anche in orario notturno per le persone anziane sole e più bisognose)
  • Informazione e orientamento al cittadino nella conoscenza e nell’utilizzo delle risorse e dei servizi del territorio
  • Socio estetica a domicilio: parrucchiere, podologo, estetista (costo del professionista a carico dell’utente)
  • Gruppo di mutuo aiuto per famiglie con malati di Alzheimer
La cooperativa mette a disposizione per le attività di gruppo, 1 pullmino 9 posti con pedana elevatrice per trasporto persone non autosufficienti

DOVE E COME
Il servizio si svolge a domicilio della persona, dal lunedì sabato per 12 (dodici) mesi l’anno. In casi particolari di anziani non autosufficienti e privi di risorse familiari, valutati dal Servizio Sociale Municipale, il Servizio si eroga anche di domenica e nei giorni festivi. La cooperativa si rende inoltre disponibile, laddove ritenuto necessario, ad attivare il servizio h24 che prevede l’assistenza notturna. Il monte ore di assistenza mensile è definito dal Municipio in base al livello di intensità assistenziale della persona. Giorni e orari sono flessibili e si concordano con il Servizio Sociale Municipale, la persona, il coordinatore della cooperativa.
La cooperativa si rende disponibile ad accogliere, compatibilmente con le esigenze del servizio, eventuali richieste rispetto a:
  • Frazionamento di orario (es: 1 ora la mattina, 1 ora a pranzo)
  • Variazioni del programma quotidiano;
  • Variazioni di orario;
  • Spostamento delle prestazioni nell’arco della settimana;
  • Accorpamento di ore per effettuare interventi più lunghi del previsto;
  • Modifiche del piano settimanale di presenze (dovute ad assenze dell’utenza)
  • Richieste di recupero ore;
  • Gestione di emergenze di vario genere (visite, ospedalizzazioni, etc).


CONTATTI
_________________
scrivi qui quello che stai cercando >
Cooperativa Sociale Il Brutto Anatroccolo P. IVA 01456901006
clicca sull' icona per contatto telefonico o mail
Seguici sulla nostra pagina Facebook >
Torna ai contenuti