Dopo di Noi Descrizione - Il Brutto Anatroccolo


Il Brutto Anatroccolo
Vai ai contenuti
DOPO DI NOI

Progetti personalizzati "Legge dopo di Noi" per persone con disabilità grave prive del sostegno familiare



COS’E’ E A CHI E’ RIVOLTO


Progetti personalizzati ”Legge Dopo di Noi” per persone con disabilità grave prive del sostegno familiare: al via l’avviso pubblico per l’anno 2021

Il Dipartimento Politiche Sociali bandisce per l’anno 2021 l’avviso pubblico per la selezione di progetti personalizzati per il “Dopo di Noi” in favore di persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, ai sensi della Legge n.112/2016.
I termini per la presentazione delle domande sono i seguenti: dal 1 Gennaio 2021 fino al 31 Maggio 2021.
Le domande relative a situazioni di emergenza, possono essere presentate in qualunque momento dell’anno e dovranno essere trattate dalla Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale (UVMD).
Si specifica che la realizzazione degli interventi oggetto del presente avviso, avverrà nel 2022.
L’obiettivo dell’avviso è promuovere la realizzazione di progetti, personalizzati e innovativi, che offrano alle persone con disabilità grave la possibilità di esercitare il diritto di vivere nella società, con la stessa libertà di scelta e autonomia propria di tutte le persone, trovando soluzioni  alternative possibili all’istituzionalizzazione e promuovendo, per loro, la realizzazione di percorsi di autonomia e di promozione all’inclusione sociale.

Nello specifico si intendono:
  • promuovere  percorsi di  accompagnamento per l’uscita  dal nucleo familiare di origine ovvero per la deistituzionalizzazione finalizzati a soluzioni abitative alternative, anche in coabitazione fino a 5  persone;
  • garantire nella nuova fase di “vita  indipendente”, adeguato supporto alla realizzazione di percorsi di autonomia e di promozione all’inclusione sociale a favore del singolo e del  nuovo gruppo di coabitazione attraverso la messa in rete di tutte le risorse già attive e attivabili  e a cui si aggiungeranno le risorse del dopo di noi. In questa fase progettuale in cui la persona inizia a vivere al di fuori del contesto abitativo del  nucleo familiare di origine, qualora l’ISEE Socio sanitario del beneficiario sia superiore a € 6000,00 sarà prevista una quota di compartecipazione alla spesa nei termini indicati  dalla Deliberazione n° 45/20 “Approvazione delle linee guida per l’attivazione degli interventi e dei servizi a sostegno dei Progetti Personalizzati delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, in attuazione della Legge n.112/2016;  mentre non può essere richiesta alcuna compartecipazione alla spesa, alla persona con disabilità che abbia messo a disposizione in forma gratuita l’immobile di sua proprietà o della sua famiglie in cui si attua il progetto di abitare autonomo.

I destinatari dell’Avviso sono le persone residenti nel Comune di Roma
  • con disabilità grave ai sensi della L. 104/92 (art. 3, comma 3), non determinata dal naturale invecchiamento o da patologie connesse alla senilità;
  • prive del sostegno familiare in quanto mancanti di genitori o i cui genitori non sono più in grado di offrire adeguata assistenza oppure con prospettiva del  venir meno del sostegno familiare

La documentazione da allegare alla domanda di partecipazione  è la seguente:
  • documento di identità del/la richiedente e del/la beneficiario/a se non coincidenti;
  • codice fiscale del/la beneficiario/a;  nei casi di persona disabile rappresentata da terzi copia del provvedimento di protezione giuridica o altra documentazione che legittimi l’istante a rappresentare la persona disabile;
  • certificazione di disabilità grave, riconosciuta ai sensi dell’art. 3, comma 3, della legge 104/1992;
  • ISEE socio sanitario del beneficiario per prestazioni agevolate di natura socio-sanitaria (escluse residenziali) calcolato secondo quanto previsto nell’art. 6 del DPCM 159/2013 e s.m.i. di cui all’art. 6 DPCM n. 159/2013 (reso ai fini dell’eventuale compartecipazione);
  • titolo di soggiorno se cittadino straniero (E.E.);


Per i cittadini residenti nel Municipio III Montesacro, le domande debitamente compilate e i relativi allegati potranno essere consegnate:
AL PROTOCOLLO  con sede in via U. Fracchia 45 con le seguenti modalità:
– PEC protocollo.municipioroma03@pec.comune.roma.it
– Consegna a mano previo appuntamento attraverso il sistema TuPassi online: www.tupassi.it
Orari di ricevimento: lunedì-mercoledì-venerdì 8.30/12.00  martedì-giovedì 8.30/12.00-14.00/16.00
AL SEGRETARIATO SOCIALE con sede in via U. Fracchia 45 con la seguente modalità:
per chi ha difficoltà ad utilizzare il sistema TuPassi per l’accesso diretto al Protocollo, è prevista la consegna a mano della domanda, previo appuntamento, al Segretariato Sociale.
Per fissare l’appuntamento:
– telefonare ai seguenti numeri telefonici  06/69604652-653  nei giorni di lunedì-mercoledì-venerdì 8.30/12.00 e martedì-giovedì 8.30/12.00-14.00/16.00
– Posta elettronica: segretariatosociale.mun03@comune.roma.it
Per maggiori informazioni sulla progettualità proposta:
– contattare Ufficio Assistenza Persone con Disabilità  – tel. 06/696005638-320-645-641
Email: assistenzadisabili.mun03@comune.roma.it
PEC:   protocollo.municipioroma03@pec.comune.roma.it
– rivolgersi ai referenti dei Servizi Socio Sanitari del Distretto ASL Roma 1 presso cui si è in carico.
CONTATTI
_________________
scrivi qui quello che stai cercando >
Cooperativa Sociale Il Brutto Anatroccolo P. IVA 01456901006
clicca sull' icona per contatto telefonico o mail
Seguici sulla nostra pagina Facebook >
Torna ai contenuti